ATTENZIONE:RUBATA GIOVEDI 21/6 ALLE ORE 21:15 A FELETTO (TO) ALFA ROMEO ALFETTA PRIMA SERIE DEL 1973 TARGATA CB 220476 BLU OLANDESE TELAIO AR 202055 MOTORE AR 160815632
[ img ]

Gli utenti che non si presentano e a zero messaggi saranno cancellati entro 7 giorni dalla iscrizione

Motori per impieghi marini

Avatar utente
Sandrino
Messaggi: 733
Iscritto il: 15 mar 2013 21:22:45

Motori per impieghi marini

Messaggioda Sandrino » 14 lug 2018 20:40:51

Ne parlammo con Daniele e Gianni durante la navigazione sul lago:

Motori industriali 1625-1627.jpg


Questa gamma di motori industriali a gasolio, entrambi con alesaggio e corsa di 125x170 mm. ma a 4 cilindri il 1625 (8340 cc) e a 6 il 1627 (12.510 cc), 4 tempi, iniezione diretta, basamento, canne e teste (una ogni due cilindri) in ghisa, era realizzata per gli impieghi più svariati, dai mezzi agricoli, ai locomotori, ai gruppi elettrogeni ed, appunto, alle applicazioni nautiche.
Nello specifico venivano forniti accoppiati ad un invertitore di marcia: del 1627 esisteva anche la versione sovralimentata con turbocompressore Eberspächer (e siamo negli anni '60, per le applicazioni automobilistiche di tempo dovrà passarne ancora molto...) ed addirittura la versione 'doppia' ovvero due motori gemelli, paralleli e controrotanti, uniti ad un unico gruppo 'accoppiatore-invertitore' che trasmetteva il moto ad un unico albero.
Gli impieghi potevano essere vari: imbarcazioni mercantili, pescherecci, passeggeri e anche da diporto. L'impianto di raffreddamento per questi particolari usi risulta particolarmente complesso dato che esiste una doppia circolazione d'acqua:
- pompa acqua dolce, per il raffreddamento del motore e dell'olio (che ha quindi uno scambiatore olio-acqua);
-pompa acqua marina, per il raffreddamento dell'acqua dolce, dei collettori di scarico e dell'olio dell'invertitore.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
Sandrino
Messaggi: 733
Iscritto il: 15 mar 2013 21:22:45

Re: Motori per impieghi marini

Messaggioda Sandrino » 14 lug 2018 20:55:11

Motore marino 1627 TC MA con invertitore (192 CV all'albero):

Motore marino 1627 TC MA.jpg


Motore marino 2A 1627 TC MA con invertitore-accoppiatore (384 CV all'albero):

Motore marino 2A 1627 TC MA.jpg
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
Andrea78
Messaggi: 1845
Iscritto il: 15 mar 2013 19:03:08
Località: Udine

Re: Motori per impieghi marini

Messaggioda Andrea78 » 15 lug 2018 11:05:19

Grande Sandrino, non li conoscevo proprio. Grazie!

Avatar utente
giuliasuper69
Messaggi: 7488
Iscritto il: 13 mar 2013 16:07:33
Località: Palermo

Re: Motori per impieghi marini

Messaggioda giuliasuper69 » 15 lug 2018 11:56:30

Eccellente come sempre Sandrino,aggiungo solo che il 1627 derivava dal motore del camion 900 e venne prodotto in configurazione marina dal 1954 al 1965.Tra i vari usi trovò particolare diffusione proprio dalle tue parti,venne infatti impiegato su molti mezzi operanti nella laguna veneziana e più in generale adottato da alcune compagnie di navigazione operanti nei vari laghi italiani.
Motore Marino 1627.jpg


Anche il nostro amato bialbero oltre che nella motonautica sportiva trovò applicazione su alcune piccole imbarcazioni per diporto fluviale,ad esempio alla fine degli anni 50 il motore della Giulietta venne collocato su alcune barchette destinate alla navigazione sul fiume Tevere.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
giuliasuper69
Messaggi: 7488
Iscritto il: 13 mar 2013 16:07:33
Località: Palermo

Re: Motori per impieghi marini

Messaggioda giuliasuper69 » 15 lug 2018 12:17:32

Va detto che a differenza dei motori trattati da Sandrino,qui non si parla di produzione diretta ma di trasformazioni fatte da varie aziende ma con approvazione della Casa.
Riguardo al motore Giulietta e i suoi impieghi marini alcune info si trovano qui
http://www.cmc-retronautisme.fr/histori ... s%20AR.htm
Da notare come il cantiere Lesco facesse capo ai fratelli Leto di Priolo,gli stessi che dopo il famoso incidente alla Mille Miglia con la loro Giulietta Sprint Velocefacendola ricarrozzare da Zagato diedero di fatto il via alla nascita delle Sprint Zagato.
AR Lesco pub.jpg
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
Sandrino
Messaggi: 733
Iscritto il: 15 mar 2013 21:22:45

Re: Motori per impieghi marini

Messaggioda Sandrino » 15 lug 2018 16:09:06

Come evidenziato nel link postato da Giorgio, i motori Giulietta convertiti all'uso nautico dalla Lesco - Misal dei fratelli Leto di Priolo furono utilizzati, con profitto, dal cantiere San Marco per i suoi motoscafi 'Giulietta del mare', realizzati con finiture di gran pregio:

giulietta del mare[1].jpg


giulietta del mare[2]advert.jpg
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
Sandrino
Messaggi: 733
Iscritto il: 15 mar 2013 21:22:45

Re: Motori per impieghi marini

Messaggioda Sandrino » 15 lug 2018 16:28:00

La gamma 'automobili del mare' di motoscafi spinti da motori derivati da quelli delle auto del periodo, fu iniziata dal cantiere San Marco con la '600 del mare', mosso dalla versione marinizzata del motore della popolare utilitaria Fiat, e proseguita, come appena osservato, con la 'Giulietta del mare'; negli anni successivi il filone si ampliò ulteriormente con l'introduzione di natanti mossi da motori Lancia (Appia e Flaminia) ma anche Maserati, il cui reparto corse prepara un motore V8 di 4,5 litri accreditato di 560 CV, utilizzato su un 'racer' tre punti.
Su questa gamma di scafi, che il cantiere realizzava con cura certosina, l'allestimento prevedeva l'impiego di accessori perfettamente analoghi a quelli impiegati sulle corrispondenti vetture: volante, strumenti del quadro, interruttori e leve per i servizi elettrici.

Avatar utente
giuliasuper69
Messaggi: 7488
Iscritto il: 13 mar 2013 16:07:33
Località: Palermo

Re: Motori per impieghi marini

Messaggioda giuliasuper69 » 16 lug 2018 11:30:00

Come dicevamo alcune motonavi motorizzate Alfa Romeo AR 1627 hanno prestato servizio nella laguna di Venezia e presso molti laghi italiani.
Ecco alcuni esempi,la Motonave Eraclea realizzata negli anni 30 dal cantiere Breda di Porto Marghera insieme alle gemelle Concordia e Aquileia,inizialmente come monoelica motorizzata fiat e negli anni 60 riallestista bielica e dotata del motore Alfa
Eraclea.jpg
eraclea2.jpg
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
giuliasuper69
Messaggi: 7488
Iscritto il: 13 mar 2013 16:07:33
Località: Palermo

Re: Motori per impieghi marini

Messaggioda giuliasuper69 » 16 lug 2018 11:31:31

Il traghetto S.Marco
smarco.jpg
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
giuliasuper69
Messaggi: 7488
Iscritto il: 13 mar 2013 16:07:33
Località: Palermo

Re: Motori per impieghi marini

Messaggioda giuliasuper69 » 16 lug 2018 11:38:14

Il Bisbino costruito nel 1907 e anch'esso negli anni 60 dotato dei motori Alfa in servizio nel lago di Como ancora oggi in attività dopo un lungo restauro.
Bisbino-gravedona.jpg
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.


Torna a “Nautica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti