ATTENZIONE:RUBATA GIOVEDI 21/6 ALLE ORE 21:15 A FELETTO (TO) ALFA ROMEO ALFETTA PRIMA SERIE DEL 1973 TARGATA CB 220476 BLU OLANDESE TELAIO AR 202055 MOTORE AR 160815632
[ img ]

Gli utenti che non si presentano e a zero messaggi saranno cancellati entro 7 giorni dalla iscrizione

Il raccordo ferroviario di Arese

Avatar utente
rossogamba
Messaggi: 4876
Iscritto il: 13 mar 2013 16:32:25
Località: TREVISO
Contatta:

Re: Il raccordo ferroviario di Arese

Messaggioda rossogamba » 07 nov 2017 17:49:10

Cancello Stabilimento

17879923_10210824674444271_7665905965213305707_o.jpg
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
rossogamba
Messaggi: 4876
Iscritto il: 13 mar 2013 16:32:25
Località: TREVISO
Contatta:

Re: Il raccordo ferroviario di Arese

Messaggioda rossogamba » 07 nov 2017 17:56:45

Guardando con attenzione questa immagine aerea si può scorgere con discreta precisione il percorso della ferrovia, in particolare:

1. piazzale antistante al Silos per il carico delle vetture sulle bisarche;
2. diramazioni del binario in prossimità del magazzino arrivi;
3. portone di ingresso sopra la ciclabile Villoresi;
4. sovrappasso della SP 109;
5. stazione di Garbagnate.

1978vistaaerea.jpg
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
rossogamba
Messaggi: 4876
Iscritto il: 13 mar 2013 16:32:25
Località: TREVISO
Contatta:

Re: Il raccordo ferroviario di Arese

Messaggioda rossogamba » 19 nov 2017 18:52:13

Personalmente trovo quest'immagine fantastica: c'è Arese in tutta la sua grandezza, l'imponenza del Silos, il Centro Direzionale in costruzione sullo sfondo, le auto pronte a salire sui carri ferroviari.
Si può notare sulla destra il binario che corre in trincea - per poi risalire - così come indicato dal link postato da Giorgio, e proseguire fin quasi al termine di questo lato del Silos.

20171120 1.jpeg
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
giuliasuper69
Messaggi: 7422
Iscritto il: 13 mar 2013 16:07:33
Località: Palermo

Re: Il raccordo ferroviario di Arese

Messaggioda giuliasuper69 » 20 nov 2017 15:17:45

Concordo foto meravigliosa

Avatar utente
Sandrino
Messaggi: 729
Iscritto il: 15 mar 2013 21:22:45

Re: Il raccordo ferroviario di Arese

Messaggioda Sandrino » 26 nov 2017 22:19:16

Mi vorrei associare. Daterei la foto ai primi mesi del 1972, vista la presenza delle GT Junior del tipo unificato la cui distribuzione ebbe inizio proprio nella primavera di quell'anno.
In quel periodo c'era davvero in tutta la sua grandezza, Arese; i quattro che il mondo ci ha invidiato erano ancora tutti, si noti, al loro posto ed in piena attività:

i quattro che il mondo ci ha invidiato_reduit.jpg
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
Moramax
Messaggi: 591
Iscritto il: 16 mar 2013 00:30:32
Località: Bari

Re: Il raccordo ferroviario di Arese

Messaggioda Moramax » 23 feb 2018 14:02:57

https://www.ebay.it/itm/1968-Alfa-Romeo ... SwuFpZb6pi

ho trovato questa foto in vendita su ebay ...potrebbe tornare utile ai fini delle tue ricerche ferroviarie :wink:
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
rossogamba
Messaggi: 4876
Iscritto il: 13 mar 2013 16:32:25
Località: TREVISO
Contatta:

Re: Il raccordo ferroviario di Arese

Messaggioda rossogamba » 05 lug 2018 11:51:42

Convoglio proveniente dalla stazione di Garbagnate
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
Andrea78
Messaggi: 1804
Iscritto il: 15 mar 2013 19:03:08
Località: Udine

Re: Il raccordo ferroviario di Arese

Messaggioda Andrea78 » 05 lug 2018 12:09:06

Che bella! Appassionato anche di materiale ferroviario, non ho potuto che stupirmi della locomotiva in testa al convoglio che non avevo mai visto. Risulta una realizzazione unica (in 6 esemplari) per le ferrovie nord Milano.

Da Wikipedia (evidenzio in giallo la storia nota della locomotiva della foto):

Con l'elettrificazione delle prime tratte ferroviarie di competenza (Bovisa - Seveso e Milano - Saronno) nel 1928, le Ferrovie Nord Milano ordinarono la costruzione di 6 locomotive elettriche all'OM di Milano, che assegnò il compito di realizzare la parte elettrica alla CGE.[5].

Denominate E 600, le prime quattro unità entrarono in servizio nel 1928 e le restanti due nel 1929, costituendo di fatto il primo parco locomotive elettrico della rete FNM.

In principio le locomotive adottarono la livrea nera e negli anni successivi alla seconda guerra mondiale furono ridipinte in bruno-isabella, colorazione che li caratterizzò fino agli anni ottanta[6].

Nel 1977 la Regione Lombardia acquistò la maggioranza assoluta del pacchetto azionario delle Ferrovie Nord Milano (all'epoca sull'orlo del tracollo) decretando così una nuova colorazione dei rotabili, in arancione e bianco. La prima E.600 a rivestirla fu l'unità numero 4, ridipinta nel 1981[7]. Tale livrea venne mantenuta sino al 1996, quando fu sostituita per la maggior parte dei mezzi da nuova colorazione, in cui i colori dominanti sono il bianco, il verde e il blu[8].

Durante il loro esercizio i locomotori E.600 hanno subito vicende molto diverse:

Locomotore E.600-1: non ha subito la ricolorazione in livrea verde-bianco-blu in quanto accantonato nel corso degli anni novanta. Se ne ipotizzava un suo invio al Museo Ferroviario Piemontese e per questo motivo è rimasto per molti anni su un binario morto delle officine di Novate Milanese; in atto è a rischio di demolizione, in quanto il Museo Ferroviario Piemontese non fu più disposto a farsi carico di questo locomotore.

La locomotiva E600-2 in livrea verde-bianco-blu presso Malnate Olona e fotografata dopo le devastazioni vandaliche
Locomotore E.600-2: ripellicolato nella livrea verde-bianco-blu ed accantonato nel 2006, fu dapprima portato su un binario morto delle officine di Novate Milanese e lasciato in attesa di una revisione. Nel 2009 e con l'aiuto del Club del San Gottardo è stato spostato su un binario morto della stazione di Malnate Olona (la linea turistica della Ferrovia della Valmorea) e messo a disposizione di un gruppo di volontari di una associazione locale ed infine monumentato[9]. Nell'estate del 2010 ha subito delle devastazioni vandaliche.
Locomotore E.600-3: è stato ricolorato nel 2004 (in occasione dei festeggiamenti per i 125 anni delle Ferrovie Nord Milano) nella vecchia livrea bruno-isabella[10]. Viene utilizzato per il traino di treni storici ed è dislocato presso le officine FNM di Novate Milanese. Nel dicembre 2008, in occasione di una riparazione, l'unità è stata riportata alla colorazione "Anni '30" (Livrea nera, sale delle ruote rosse)[9].
Locomotore E.600-4: in livrea bianco-verde-blu. fu privato delle apparecchiature interne e ripellicolato in occasione dei mondiali di sci alpino a Bormio nel 2005. Giace presso un binario morto delle officine di Novate Milanese. Presumibilmente è in attesa di demolizione.
Locomotore E.600-5: deragliò il 2 ottobre 1958 tra Gavirate e Barasso e, viste le sue cattive condizioni, venne demolito[9] nel 1962.
Locomotore E.600-6: si trova monumentato presso il Museo delle Industrie e del Lavoro del Saronnese, in livrea bruno-isabella[9]. Nel 1980 questo esemplare apparse nel film "Sono fotogenico" con Renato Pozzetto
Nel 2004 effettuavano ancora il traino di una coppia di tren

Avatar utente
rossogamba
Messaggi: 4876
Iscritto il: 13 mar 2013 16:32:25
Località: TREVISO
Contatta:

Re: Il raccordo ferroviario di Arese

Messaggioda rossogamba » 05 lug 2018 14:53:45

Grazie per l'approfondimento Andrea, il convoglio in questione sta per l'appunto transitanto presso la stazione di Bovisa.
Visto il tuo ingrifamento per la motrice in questione ti sparo anche quest'altra foto della E600 dove pare si intraveda un 2; le vetture sulle bisarche sono delle Alfetta MY 82
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.


Torna a “Arese”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti