ATTENZIONE:RUBATA GIOVEDI 21/6 ALLE ORE 21:15 A FELETTO (TO) ALFA ROMEO ALFETTA PRIMA SERIE DEL 1973 TARGATA CB 220476 BLU OLANDESE TELAIO AR 202055 MOTORE AR 160815632
[ img ]

Gli utenti che non si presentano e a zero messaggi saranno cancellati entro 7 giorni dalla iscrizione

Museo BMW

Avatar utente
Andrea78
Messaggi: 1817
Iscritto il: 15 mar 2013 19:03:08
Località: Udine

Messaggioda Andrea78 » 11 mag 2014 10:50:24

Ed il suo fenomenale motore che nelle ultime evoluzioni ed in configurazione da qualifica erogava potenze nell'ordine dei 1400cv... :shock:

[ img ]
Ultima modifica di Andrea78 il 11 mag 2014 10:56:34, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
Andrea78
Messaggi: 1817
Iscritto il: 15 mar 2013 19:03:08
Località: Udine

Messaggioda Andrea78 » 11 mag 2014 10:50:43


Avatar utente
Andrea78
Messaggi: 1817
Iscritto il: 15 mar 2013 19:03:08
Località: Udine

Messaggioda Andrea78 » 11 mag 2014 10:52:16

...magia ottenuta con un sistema di sovralimentazione dalle dimensioni extra large... :shock: :shock:

[ img ]

Avatar utente
Andrea78
Messaggi: 1817
Iscritto il: 15 mar 2013 19:03:08
Località: Udine

Messaggioda Andrea78 » 11 mag 2014 10:57:59

Una delle "installazioni" che utilizzano elementi BMW per fare arte

[ img ]

Avatar utente
Andrea78
Messaggi: 1817
Iscritto il: 15 mar 2013 19:03:08
Località: Udine

Messaggioda Andrea78 » 11 mag 2014 10:59:34

L'esposizione della serie 3

[ img ]

Avatar utente
Andrea78
Messaggi: 1817
Iscritto il: 15 mar 2013 19:03:08
Località: Udine

Messaggioda Andrea78 » 11 mag 2014 11:00:28

La show car che ha anticipato la M1 di serie

[ img ]

Avatar utente
Andrea78
Messaggi: 1817
Iscritto il: 15 mar 2013 19:03:08
Località: Udine

Messaggioda Andrea78 » 11 mag 2014 11:07:20

E alcune foto rappresentative del salone dedicato all'evoluzione del famoso 6 cilindri in linea, da quello della 328 anteguerra a quelli attuali.
Sulle pareti sono appesi dei pannelli che illustrano il sistema di distribuzione.

Il folle sistema della 328 anteguerra che aziona sia le valvole di aspirazione che quelle di scarico attraverso un complesso sistema di aste e bilancieri. Non essendoci abbastanza soldi per riprogettare il basamento per mettere l'albero a camme in testa, per ottenere una camera di scoppio emisferica dovettero inventare questo accrocchio che alla prova dei fatti dimostrò una certa efficienza.

[ img ]

Avatar utente
Andrea78
Messaggi: 1817
Iscritto il: 15 mar 2013 19:03:08
Località: Udine

Messaggioda Andrea78 » 11 mag 2014 11:08:23

E qui di seguito il motore in cui si vede chiaramente il tubo all'interno del quale passa l'asta di rinvio

[ img ]

Avatar utente
Andrea78
Messaggi: 1817
Iscritto il: 15 mar 2013 19:03:08
Località: Udine

Messaggioda Andrea78 » 11 mag 2014 11:08:52

Altra vista dello stesso motore

[ img ]

Avatar utente
Andrea78
Messaggi: 1817
Iscritto il: 15 mar 2013 19:03:08
Località: Udine

Messaggioda Andrea78 » 11 mag 2014 11:10:14

1968, il 6 cilindri si concede l'albero a camme in testa che aziona le valvole di aspirazione e scarico tramite bilanceri

[ img ]

Avatar utente
Andrea78
Messaggi: 1817
Iscritto il: 15 mar 2013 19:03:08
Località: Udine

Messaggioda Andrea78 » 11 mag 2014 11:11:50

1990, con un ritardo di quasi cinquanta anni sull'Alfa Romeo, la BMW dota il suo 6 cilindri di doppio albero a camme in testa... :roll: :roll: :roll:

[ img ]

Avatar utente
Andrea78
Messaggi: 1817
Iscritto il: 15 mar 2013 19:03:08
Località: Udine

Messaggioda Andrea78 » 11 mag 2014 11:13:53

Ultima foto per la bellissima 507

[ img ]

Avatar utente
Andrea78
Messaggi: 1817
Iscritto il: 15 mar 2013 19:03:08
Località: Udine

Messaggioda Andrea78 » 11 mag 2014 11:37:37

Considerazioni finali....

Che dire... impossibile entrare e visitare il museo senza fare il parallelo con l'Alfa Romeo.

La struttura che ospita il BMW welt e il museo sono uno spettacolo di architettura.
Il tutto però ha un po di sapore di baraccone, si ha l'impressione che le centinaia (migliaia??) di persone che visitano l'area (attrazione?) solo perchè "non puoi andare a Monaco senza vedere il museo BMW", filosoficamente il BMW welt è giusto che raccolga la più varia umanità in quanto vero e proprio showroom del gruppo. Più strano vedere le stesse centinaia di persone di ogni età, sesso e nazionalità sparpagliate per le stanze del museo a sparare migliaia di foto a cose di cui non hanno la minima idea.
Pensandoci bene potrebbe essere lo stesso discorso che può fare un amante dell'arte, o un critico, quando mi vede passeggiare per le stanze di un museo davanti magari ad un Gauguin o ad un Picasso. Ci passi, lo guardi, dici "oh che bello" e passi al prossimo magari saltando la stanza dei pittori olandesi del '600 perchè tanto sono tutti uguali e non ci capisco un cavolo. Una sorta di fast food dell'arte!!! :mrgreen:

Il museo è bello grande e le installazioni azzeccate (anche se spesso manca la traduzione almeno in inglese di cosa esposto), ci sono le auto degli inizi (non sapevo che la BMW avesse iniziato producendo la Austin su licenza) alcuni motori degli aerei della 2a guerra mondiale, aree monotematiche (i motori, le corse, le spider, le linee genealogiche) e una certa dose di interattività.
Alla fine però tiri le somme e di macchine non è che ce ne siano esposte poi molte... fai un due calcoli e vedi che, alla fine di nuovo,... hanno esposto tutta la loro storia!
E se uno più uno fa ancora due ti sorge la domanda... ma se l'Alfa dovesse fare qualcosa di simile dovrebbe avere un museo come uno stadio di calcio!!!
Sarebbe veramente difficile selezionare ed esporre tutto il ben di dio che l'Alfa ha fatto e conservato lungo la sua Storia!!

Alla fine uno poi finisce per essere un retrogrado isolazionista... piuttosto che la bolgia del baraccone BMW io quasi preferisco il Museo Alfa, con la sua aria un po' triste e dimessa dove puoi concederti il lusso di rimanere in contemplazione di una GTA o del telaio della TZ1 in santa pace senza che un bambino cinese ti calpesti i piedi o dove devi fermarti un attimo per evitare di entrare nella foto della cicciona ucraina si fa immortalare davanti al catorcio di turno...

Avatar utente
Sandrino
Messaggi: 731
Iscritto il: 15 mar 2013 21:22:45

Messaggioda Sandrino » 11 mag 2014 16:39:03

Complimenti Andrea per il reportage e le considerazioni a mio avviso condivisibili: qualche anno fa c'era stato il figlio del mio meccanico di fiducia, che lavora con il padre, facendo più o meno le stesse osservazioni che hai fatto tu. Aggiungo inoltre che Ruoteclassiche, qualche anno fa, ha dedicato al Museo un servizio ed ha provato alcune delle vetture là conservate, presentando anche uno dei curatori dei pezzi della collezione, la giovane Sabine:

http://www.lesewitz.com/reportage/texte ... inger.html

Avatar utente
I_Giulia
Messaggi: 4626
Iscritto il: 15 mar 2013 14:02:12
Località: Bruxelles

Messaggioda I_Giulia » 11 mag 2014 21:40:35

Ti ringrazio per il reportage ben commentato e per le considerazioni che in generale condivido.

Dico in generale perché oggi stare sul "mercato" significa anche far andare al museo la casalinga inquieta di Vogheren..

È l'evento emozionale che crea il mito (oggi)..più forma che sostanza insomma..guarda anche Audi e Porsche che messe insieme non hanno la varietà di modelli dell'Alfa.


Triste dirlo ma è cosi.. il mondo sta cambiando e ora l'Alfa cercherà di inseguirlo con queste armi..anche se a te, a me, a noi sanno di "carrozzone"..e si chiamano marketing&business

Giulio84
Messaggi: 2628
Iscritto il: 15 mar 2013 20:12:15
Località: Torino

Messaggioda Giulio84 » 13 mag 2014 09:27:12

Andrea78 ha scritto:Considerazioni finali....


Il museo è bello grande e le installazioni azzeccate (anche se spesso manca la traduzione almeno in inglese di cosa esposto), ci sono le auto degli inizi (non sapevo che la BMW avesse iniziato producendo la Austin su licenza) alcuni motori degli aerei della 2a guerra mondiale, aree monotematiche (i motori, le corse, le spider, le linee genealogiche) e una certa dose di interattività.
Alla fine però tiri le somme e di macchine non è che ce ne siano esposte poi molte... fai un due calcoli e vedi che, alla fine di nuovo,... hanno esposto tutta la loro storia!
E se uno più uno fa ancora due ti sorge la domanda... ma se l'Alfa dovesse fare qualcosa di simile dovrebbe avere un museo come uno stadio di calcio!!!
Sarebbe veramente difficile selezionare ed esporre tutto il ben di dio che l'Alfa ha fatto e conservato lungo la sua Storia!!




Si la mitica DIXIE

[ img ]

infatti molti club della marca, quando organizzano visite, organizzano momenti più riservati presso il centro di restauro e manutenzione del museo

Avatar utente
Andrea78
Messaggi: 1817
Iscritto il: 15 mar 2013 19:03:08
Località: Udine

Messaggioda Andrea78 » 13 mag 2014 12:37:54

Ecco, questo sarebbe molto interessante.

Dimenticavo di dire che c'è inoltre la possibilità di visitare l'impianto produttivo che si trova nelle adiacenze. Naturalmente era um mio obiettivo primario ma stupidamente ho tardato a prenotare e 15 giorni prima della visita era già troppo tardi... :(


Torna a “NON SOLO ALFISMO”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti