ATTENZIONE:RUBATA GIOVEDI 21/6 ALLE ORE 21:15 A FELETTO (TO) ALFA ROMEO ALFETTA PRIMA SERIE DEL 1973 TARGATA CB 220476 BLU OLANDESE TELAIO AR 202055 MOTORE AR 160815632
[ img ]

Gli utenti che non si presentano e a zero messaggi saranno cancellati entro 7 giorni dalla iscrizione

Lavaggio circuito di raffreddamento

Avatar utente
Andrea78
Messaggi: 1999
Iscritto il: 15 mar 2013 19:03:08
Località: Udine

Lavaggio circuito di raffreddamento

Messaggioda Andrea78 » 30 ott 2018 22:40:44

Cercando on line info sulla pulizia del circuito di raffreddamento c'è tutto ed il contrario di tutto.

Nel weekend volevo procedere con un grosso/profondo lavaggio del circuito perché da quanto ritrovato nei radiatori e nel rubinetto riscaldamento è facile supporre che in giro per manicotti e motore ci sia una discreta m€£$a. Trattasi di una poltiglia bianca/beige che potrebbe essere composta da qualsiasi cosa sia stato infilato nel radiatore in più di 45 anni di vita dell'auto... quindi dal calcare dell'acqua di rubinetto, ai risultati di miscelazione di vari tipi di anticongelante e possibili turafalle...

Pulizia chimica con prodotto in commercio? Miscela acqua ed aceto? Miscela acqua e bicarbonato?

è il caso di rimuovere il termostato durante le attività?

Grazie per gli apporti!!

Sacha
Messaggi: 1772
Iscritto il: 18 mar 2013 23:23:02
Località: Whiteley, Hampshire, England
Contatta:

Re: Lavaggio circuito di raffreddamento

Messaggioda Sacha » 31 ott 2018 00:01:31

mi pare che dopo vari dibattiti, anche qui si raggiunse l'unanimità consigliando di attenersi alle istruzioni della casa con acqua e bicarbonato. Magari fai 2-3 passaggi per spurgare tutto e mi pare sia anche importante la giratina di motore per 1-2 minuti per far circolare il tutto.

io sulla 75 feci un bel clistere da 20minuti col tubo dell'acqua e veramente uscittero anche le ranocchie, almeno il radiatore fallo cosi poi il resto col biccy e via.

S.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Sacha
Messaggi: 1772
Iscritto il: 18 mar 2013 23:23:02
Località: Whiteley, Hampshire, England
Contatta:

Re: Lavaggio circuito di raffreddamento

Messaggioda Sacha » 31 ott 2018 01:11:30

il clissy lo ripresi qui.

Avatar utente
Andrea78
Messaggi: 1999
Iscritto il: 15 mar 2013 19:03:08
Località: Udine

Re: Lavaggio circuito di raffreddamento

Messaggioda Andrea78 » 31 ott 2018 07:44:41

Alla faccia che schifio che è uscito!

Sacha
Messaggi: 1772
Iscritto il: 18 mar 2013 23:23:02
Località: Whiteley, Hampshire, England
Contatta:

Re: Lavaggio circuito di raffreddamento

Messaggioda Sacha » 31 ott 2018 15:04:15

appunto....due bei giri di scarcagnificatore, poi spurgo con tubo x 20minuti finché l'acqua non usciva trasparente. L'ultima volta che ho controllato dopo 2 anni, il liquido sembrava ancora pulito. Il mex Maserataro dice questa é ruzza interna e normale....ho cambiato mex.

S.

Avatar utente
Giovanni
Messaggi: 1093
Iscritto il: 13 mar 2013 19:43:52
Località: Canavese (TO)

Re: Lavaggio circuito di raffreddamento

Messaggioda Giovanni » 02 nov 2018 13:54:22

Usai con buoni risultati un prodotto STP venduto in flaconcino argentato.
Quella melma è molto probabilmente emulsuone acqua/olio.

Avatar utente
Andrea78
Messaggi: 1999
Iscritto il: 15 mar 2013 19:03:08
Località: Udine

Re: Lavaggio circuito di raffreddamento

Messaggioda Andrea78 » 02 nov 2018 14:11:35

...sicuramente può essere anche quello... chissà se avanzo di precedenti problemi o di uno in corso.
Intanto mi sto preparando al peggio... ieri ho controllato il radiatore e non c'era più acqua sopra la massa radiante... cosa che ai precedenti controlli era presente...
Però non c'è traccia di emulsione nell'olio...

Avatar utente
Andrea78
Messaggi: 1999
Iscritto il: 15 mar 2013 19:03:08
Località: Udine

Re: Lavaggio circuito di raffreddamento

Messaggioda Andrea78 » 11 nov 2018 01:04:15

Scartata l'idea di aceto e bicarbonato ho optato per un pulitore della Meat & Doria (M50) trovato alla Norauto: http://www.gipro.it/meatdoria/product.php?id_product=67

Rimosso il termostato, ho buttato nel radiatore e lasciato girare il motore 10 minuti, gran parte del tempo al minimo con qualche accelerata per far girare un po' di più la pompa acqua e integrare l'effetto chimico a quello della velocità dell'acqua.

Spento il motore e lasciato raffreddare un po'... poi visto che non ho una gran pazienza ho con cautela aperto il tappo radiatore ed è uscita un po di schiuma.

Posizionato una vasca in corrispondenza del rubinetto di scarico e via allo svuotamento:
[ img ]

Lo schifio che è uscito è stato raccolto in tanichette per poi procedere con il corretto smaltimento:
[ img ]

Il residuo è un misto di turafalle, calcare (?) e scaglie di qualcosa... una volta asciutto vedrò cosa è rimasto:
[ img ]
Non sembrano esserci tracce di olio.

Eventualmente si può svuotare il radiatore svitando il tappo sul fondo lato guidatore... visto la schifezza uscita opto per uno smontaggio e un energico risciacquo:
[ img ]

Poi svariati clisteroni di risciacquo con acqua corrente con l'insostituibile supporto del mio fidato aiutante:
[ img ]

Ricollego il radiatore del riscaldamento che era stato by-passato per delle perdite e rimonto radiatore e termostato. Radiatore abitacolo ricostruito questa estate e quindi non necessitava pulizia in quanto mai stato ricollegato al circuito.
Riempimento con antigelo pronto all'uso, sfiato e accensione motore per verificare eventuali perdite, tutto sembra ok.
[ img ]

Chiusura cantiere e buonanotte. Monitoreremo in futuro livello e pulizia del liquido:
[ img ]

Avatar utente
Giovanni
Messaggi: 1093
Iscritto il: 13 mar 2013 19:43:52
Località: Canavese (TO)

Re: Lavaggio circuito di raffreddamento

Messaggioda Giovanni » 11 nov 2018 13:38:37

Bel lavoro, speriamo sia risolutivo!

Giulio84
Messaggi: 2724
Iscritto il: 15 mar 2013 20:12:15
Località: Torino

Re: Lavaggio circuito di raffreddamento

Messaggioda Giulio84 » 11 nov 2018 17:17:03

Bel lavoro, sì, quella fanghiglia sul fondo della bacinella è calcare, le scaglie potrebbero essere un insieme di rimasugli di lavorazioni/fonderia, particelle di corrosione e corpuscoli entrati insieme ad acqua da rubinetto (sabbia e ruggine proveniente dalla tubazioni)

il prodotto che hai usato secondo la scheda si sicurezza è una miscela di acido fosforico al 12.5%
http://www.gipro.it/meatdoria/attachment.php?id_attachment=21
la praticità sta nel fatto che "prendi ed usi" e nel non dover giocare al piccolo chimico

Sacha
Messaggi: 1772
Iscritto il: 18 mar 2013 23:23:02
Località: Whiteley, Hampshire, England
Contatta:

Re: Lavaggio circuito di raffreddamento

Messaggioda Sacha » 11 nov 2018 18:57:53

beh il colore non mi pare molto diverso dal mio. Penso appunto che sia un po di calcare piu ruggine superficiale e zella generale. L'importante come hai fatto è che il clistere pulisca tutto e poi appunto riempire con liquido fresco e dopo di questo verificare. Mentre un eventuale olio è ovvio, dopo anni di uso senza un bel clistere penso esca di tutto e di piu, se poi cambiavano o peggio rabbocavano senza una pulizia a fondo, il lercio rimane li.

S.

Avatar utente
Andrea78
Messaggi: 1999
Iscritto il: 15 mar 2013 19:03:08
Località: Udine

Re: Lavaggio circuito di raffreddamento

Messaggioda Andrea78 » 11 nov 2018 19:44:17

Si, il colore è proprio lo stesso. Fa pensare che il liquido di raffreddamento era di poco più di un anno fa quando Giacomo rifece il radiatore nuovo.
Deduco che quindi tutto 'sto sudiciume era tra basamento, testa e manicotti vari.
Probabile anche che questo pulitore abbia fatto il suo sporco lavoro...

Sacha
Messaggi: 1772
Iscritto il: 18 mar 2013 23:23:02
Località: Whiteley, Hampshire, England
Contatta:

Re: Lavaggio circuito di raffreddamento

Messaggioda Sacha » 11 nov 2018 19:48:06

si anche io il clissy lo feci con un tanicone di qualcosa di speciale mi pare, ossia la feci girare con un pulitore e poi clissy.


S.

Avatar utente
giacomo
Messaggi: 765
Iscritto il: 06 giu 2016 14:10:41
Località: Napoli

Re: Lavaggio circuito di raffreddamento

Messaggioda giacomo » 12 nov 2018 09:53:58

Va Andrea, sto lavoro deve essere portato a termine

Avatar utente
Andrea78
Messaggi: 1999
Iscritto il: 15 mar 2013 19:03:08
Località: Udine

Re: Lavaggio circuito di raffreddamento

Messaggioda Andrea78 » 13 nov 2018 13:01:46

Andrea78 ha scritto:Il residuo è un misto di turafalle, calcare (?) e scaglie di qualcosa... una volta asciutto vedrò cosa è rimasto:


...per completezza ho giocato un po' al piccolo chimico/aspirante CSI.

Il residuo si è asciugato. Ho passato un po' di volte sul residuo un magnete per separare l'eventuale parte ferrosa.
Qua le proporzioni del campioni separati, il nero magnetico, il marrone non magnetico:

[ img ]

il nero è giustamente il risultato della combinazione chimica dell'acido fosforico del pulitore e della "ruggine". Abbiamo quindi scaglie di ruggine "passivata":
[ img ]

Il resto sembrano sassolini e granuli di calcare:
[ img ]

Genio della lampada: li bagno con il sciogli calcare e se "friggono" confermo la loro natura.
Purtroppo innaffiati di Viakal niente succede... sembrano proprio inerti.
Messi in bagno di Viakal per la notte e poco sembra essere accaduto se non una leggera virata di colore dal marroncino al grigio. Li lascio lì ancora un po' e vediamo...

Vediamo se il collega Furio Moramaccse ha modo di contribuire! :D

Sacha
Messaggi: 1772
Iscritto il: 18 mar 2013 23:23:02
Località: Whiteley, Hampshire, England
Contatta:

Re: Lavaggio circuito di raffreddamento

Messaggioda Sacha » 13 nov 2018 13:50:05

davvero pare sabbia...chissà se questi riempivano con acqua di rubinetto in zone di campagna o peggio dal pozzo.

S.

Giulio84
Messaggi: 2724
Iscritto il: 15 mar 2013 20:12:15
Località: Torino

Re: Lavaggio circuito di raffreddamento

Messaggioda Giulio84 » 14 nov 2018 01:25:32

la sabbietta che hai trovato è identica a quella che un paio di volte al mese rimuovo (lo tappa quasi completamente) dall'aereatore/rompigetto montato sul rubinetto del lavandino del bagno dell'ufficio ( il palazzo è della fine degli anni trenta) mentre il locale bagno potrebbe essere di qualche anno più vecchio della tua giulia

Avatar utente
Andrea78
Messaggi: 1999
Iscritto il: 15 mar 2013 19:03:08
Località: Udine

Re: Lavaggio circuito di raffreddamento

Messaggioda Andrea78 » 14 nov 2018 18:17:23

Probabile ma vorrebbe dire centinaia e centinaia di rabbocchi per accumulare una quantità del genere. Tra l'altro quella quantità è stata raccolta con l'ultima parte di svuotamento... almeno 5 litri precedenti se ne sono portati vi altrettanti.
Bene che vada quel circuito sarà stato svuotato e riempito una decina di volte in 45 anni.

Oggi i granuli dopo svariate ore di infusione in viakal erano ancora lì... quindi non si tratta di calcare.
Ritengo molto probabile sia il turafalle in granuli messo da Giacomo.


Torna a “Motore e Trasmissione”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron